Il Naso delle mitragliatrici è il settore del Museo all'aperto più facile da raggiungere. Il punto di partenza è il parcheggio dalla parte austriaca del confine, vicino al generatore eolico.

L'intero complesso fortificato, sorto a est del passo e direttamente sovrastante lo stesso, faceva parte dello sbarramento militare dell'epoca, costruito per impedire una penetrazione attraverso il passo da parte dell'avversario, ed era concepito per una difesa su tutti i lati. Un itinerario ad anello permette di vedere diverse tipologie costruttive di percorsi e trincee, come pure di visitare piccole gallerie e caverne.

E' l’unica "caserma difensiva" ancora presente in territorio austriaco.
 
Questi capisaldi protetti erano stati originariamente costruiti durante le guerre napoleoniche nei punti di transito più importanti del confine, ma non avevano una grande rilevanza sul piano militare.

La posizione sommitale vista dall'interno dopo il ripristino
La posizione sommitale del Naso delle mitragliatrici vista dal sentiero per la vetta del Pal Piccolo