AMICI DELLE DOLOMITI
AZIONE 2020

dal 4 luglio all‘8 agosto 2020

L'azione 2020 deve essere annullata a causa della Pandemia di CORONA
 
Obiettivo:

La guerra mondiale del 1915-1918 lasciò numerose tracce sulle montagne tra Ortler e Isonzo.

AMICI DELLE DOLOMITI , un‘organizzazione senza scopo di lucro fondata dal Prof. Walther Schaumann , iniziò nel 1973 con l´aiuto di volontari a ripulire percorsi fatiscenti lungo il fronte montano costruiti nel 1915-1917 rendendoli accessibili come „percorsi di pace“, secondo il motto

„I percorsi che un tempo separavano i fronti oggi devono unirci“.

 

Dal 1983 gli AMICI DELLE DOLOMITI lavorano con i loro volontari nell‘area del Plöckenpass/Passo Mte. Cr. Carnico. Il risultato é la creazione di un museo a cielo aperto, il cui punto centrale è costituito dal settore Pal Piccolo.

L‘obiettivo dell´Azione di lavoro 2020 è mantendere accessibili, curare e migliorare le strutture, i percorsi e le indicazioni nell‘area suddetta, preservandoli così come memoriale contro la guerra per i posteri.


Le località:
Il campo base
Hausalm

Si trova a 1275 m sul livello del mare sopra la Plöckenhaus (circa 10 minuti) alla testa della panoramica e incontaminata Valle del torrente Anger.
Il campo base, allacciato alla rete elettrica, fruisce inoltre per l´approvvigionamento idrico di una propria fonte. L‘accesso in auto è possibile.
Sono presenti una cucina/soggiorno, piccole camere ove pernottare, ed un ufficio direzione lavori,officine, nonché una zona notte riservata al personale.
Se la sorgente fornisce abbastanza acqua, è possibile utilizzare la doccia presente nel locale bagno.

​Il campo in quota al Pal Piccolo

Il campo in quota si trova a 1815 m sul livello del mare, sotto la cima del Pal Piccolo (Kleiner Pal), poco meno di 600 metri in linea d´aria (1-1½ ore di cammino) sopra il campo base.
Un container/rifugio coperto ed a prova di fulmini offre posti a sedere per circa 10 persone.
Per i collaboratori sono disponibili semplici posti letto (dormitorio).
I servizi igienici sono semplici.
L‘intero bagaglio personale, nonché i materiali da costruzione, cibo e acqua potabile vengono trasportati in quota con la teleferica.

Lavori per i quali cerchiamo collaboratori:

I. Cantiere in quota Pal Piccolo/Kleiner Pal

Attenzione! Per motivi logistici, il numero di persone per il cantiere in quota al Pal piccolo per turno è limitato a 10 partecipanti senza eccezioni. Pertanto, le richieste di partecipazione presentate con anticipo verranno prese in considerazione per prime.

L´impiego del personale per i singoli cantieri è decisione esclusiva del responsabile del campo in quota.
La prima settimana di lavoro viene impiegata per preparare il campo, durante l‘ultima invece dopo aver completato ove possibile lavori precedentemente iniziati si provvede a smobilitare il campo preparandolo per la stagione invernale.
La salita al campo in quota ha luogo ogni lunedì dopo la colazione ed in linea di principio assieme al responsabile del cantiere oppure assieme al suo rappresentante.
La discesa alla fine di ogni settimana ha luogo venerdì dopo aver ultimato lavori di rifinitura ed aver pulito completamente il rifugio anche in questo caso assieme al responsabile oppure al suo rappresentante.
L‘esecuzione dei lavori di ripristino, regolamentati secondo il programma predefinito, è determinata dalle possibilità tecniche, finanziarie e

materiali nonché dalle condizioni meteorologiche.

 

1. Personale del cantiere in quota sul Pal Piccolo/Kleiner Pal

Per i lavori di restauro e manutenzione di manufatti e percorsi storici, abbiamo bisogno soprattutto di collaboratori di costituzione forte, sani e fortemente motivati che siano in grado e disposti, anche dopo ore di lavoro, a frantumare pezzi di roccia o cemento, trasporto di detriti, cemento e legno, senza mai perdere il buon umore. Ci sono comunque anche attività più leggere come segnare i sentieri, montare cartelli indicatori e simili.
Compiti ad esempio stabiliti dal capo in quota:

  • Accessibilità sicura dell‘area di lavoro (rimozione di macerie e detriti dai percorsi e dai camminamenti, riparazione dei parapetti delle trincee crollati, riparazione di altre strutture di supporto),

  • Controllo e riparazione delle funi di sicurezza su percorsi particolarmente insicuri,

  • Sfalcio dell´erba dai percorsi e vie di salita e rimozione di cespugli,

  • Raccolta e rimozione dei rifiuti,

  • Rinnovo o riparazione delle segnaletiche e cartelli indicatori dei percorsi ad anello nei vari settori,

  • i lavori necessari presso i manufatti, esecuzione dei lavori richiesti al campo in quota.Esecuzione de

Condizioni richieste: prestanza fisica, passo sicuro su terreno alpino, attrezzature personali adeguate, disponibilità a vivere insieme in spazi ristretti.

2. Il responsabile del campo in quota sul Pal Piccolo

Il responsabile del campo in quota è, per così dire, il „custode“ e cura in toto le attività del campo.
I compiti possibili sono:

  • Garantire la funzionalità, l‘ordine e la sicurezza del campo in alta quota (pulizia, protezione antincendio, igiene, apparati di comunicazione)

  • Organizzazione, preparazione ed amministrazione dei viveri del campo. Distribuzione dei pasti principali consegnati dal campo base in contenitori di trasporto,

  • Fornire acqua calda e organizzare il lavaggio delle stoviglie dopo ogni pasto,

  • Dirigere e/o assistere le operazioni presso la piattaforma di carico/scarico della teleferica materiali,

  • Amministrazione, consegna, ritiro e manutenzione degli attrezzi e macchinari,

  • Garantire il collegamento tra le squadre di lavoro e il campo base (radio/telefono),

  • za per i visitatori, distribuzione di materiale informativo.Informazioni ed assisten

Condizioni richieste: spiccato senso dell´ordine, talento organizzativo; richieste sono la conoscenza sull‘uso degli attrezzi e macchinari oltre ad ulteriori nozioni linguistiche necessarie per la comunicazione con i visitatori.

II. Campo base/Hausalm

 

1. Personale di assistenza

Senza il supporto logistico del campo base (Hausalm) non è possibile lavorare al camp in alta quota. Il responsabile del campo base assicura il buon funzionamento della struttura e una rappresentanza appropriata degli AMICI DELLE DOLOMITI presso lo stesso.
Poiché i pasti principali sono preparati e resi trasportabili da un fornitore esterno,il personale dell‘Hausalm organizza in base alle proprie esigenze solo la colazione e la cena.
Gli impieghi possibili sono:

  • Aiutare nell´attivazione del campo base così come la sua chiusura al termine dell´Azione di lavoro in vetta,

  • Aiutare a garantire la funzionalità, l‘ordine e la sicurezza (pulizia, protezione antincendio, igiene, mezzi di comunicazione),

  • Svolgere attività semplici in cucina (preparare e distribuire la colazione e la cena, lavare i piatti, pulire),

  • Assistenza dei visitatori, distribuzione/vendita di materiale informativo,

  • Lavori ausiliari presso la stazione a valle della teleferica (carico e scarico della stessa, riempire le taniche dell‘acqua).

Condizioni richieste: spiccato senso dell´ordine, talento organizzativo; Sono richieste competenze linguistiche estese (inglese) per la comunicazione con i visitatori.

2. Magazziniere

In campo base vengono conservati tutti gli attrezzi e i materiali necessari per i lavori da eseguire al campo in quota. Questi in caso di necessità vengono consegnati e ritirati dopo il completamento dei lavori. Il magazziniere ne organizza la preparazione, disponibilità ed utilizzo. Si preoccupa della costante giacenza dei materiali senza mai perderne la visione d´insieme.
I compiti possibili sono:

  • Supervisione dei macchinari, attrezzi e materiale da costruzione (amministrazione, manutenzione, stoccaggio, consegna e restituzione)

  • Lavori artigianali (manutenzione e riparazione) nell‘area del campo base

  • Messa a disposizione del materiale necessario

  • Aiutare presso la stazione a valle della teleferica

Condizioni richieste: spiccato senso dell‘ordine, talento organizzativo, capacità di improvvisazione. Richiesta inoltre la conoscenza nella gestione di attrezzi e macchinari, eventualmente possesso della patente di guida (patente di guida valida).

 

3. Machinista teleferica

La teleferica dal campo base al campo in quota è la linea vitale di tutta l‘azione. Senza di questa, vivere e lavorare al campo in quota non è possibile. Il successo dell‘azione dipende in larga misura dalla sua affidabile funzione. L‘operatore della teleferica è pertanto appositamente istruito all´uso della stessa e ne ha un alto livello di responsabilità.
È responsabile per:

  • Il funzionamento e la manutenzione della teleferica,

  • La redazione della documentazione relativa alle operazioni di trasporto,

  • La consegna e restituzione di macchinari, attrezzature e materiali da costruzione (se necessario),

  • La collaborazione nel campo base.

Condizioni richieste: precedente autorizzazione nella gestione di impianti a fune oppure disposto a qualificarsi come operatore di impianti a fune (si prega di prendere contatto con noi per tempo), disponibilità ad assumersi la massima responsabilità.
 

4. Acquisto

Tutti i prodotti alimentari, i materiali di consumo, gli strumenti e i materiali da costruzione necessari al campo base ed a quello in quota devono essere acquistati a valle e trasportati al campo base. L‘addetto ne gestisce gli ordini / l‘approvvigionamento della merce e si occupa del loro trasporto. Un veicolo è disponibile per il trasporto stesso.
I compiti possibili sono:

  • Garantire la fornitura del campo base e dei cantieri in quota,

  • Amministrazione dei generi alimentari e del magazzino bevande,

  • Acquisto dei generi alimentari e materiali,

  • Trasporto dei pasti principali effettuato dal fornitore esterno al campo base,

  • Collaborare nel campo base.

Condizioni richieste: patente di guida valida, conoscenza della lingua tedesca, capacità di improvvisazione.

Noi ci impegnamo a programmare la funzione da voi desiderata. In casi speciali, potrebbe essere necessario il passaggio per breve termine ad un‘altra funzione. Registrandoti, accetti questa regola.


Registrazione per la cooperazione:

I turni di lavoro:


Per motivi organizzativi, ti chiediamo di scegliere la domenica per l‘arrivo in base al periodo di lavoro e il sabato per la partenza. È possibile la scelta di più turni.

Turno 1:   da  sabato      04.07.2020 a sabato 11.07.2020
Turno 2:  dal  domenica 12.07.2020 a sabato 18.07.2020
Turno 3:  dal  domenica 19.07.2020 a sabato 25.07.2020
Turno 4:  dal  domenica 26.07.2020 a sabato 01.08.2020
Turno 5:  dal  domenica 02.08.2020 a sabato 08.08.2020

 

Il modulo online „Registrazione per la partecipazione“ è disponibile qui.
 

Vi preghiamo di inviarci il modulo di registrazione completato il più presto possibile, poichè i posti ancora liberi vengono concessi nell‘ordine di arrivo delle iscrizioni.

Se si desidera una collaborazione con determinate persone, chiediamo un contatto reciproco diretto e tempestivo al fine di coordinarne il raggruppamento.
Una collaborazione senza precedente registrazione, per motivi logistici e assicurativi non è possibile.

Reperibilità durante l‘azione

Indirizzo postale degli AMICI DELLE DOLOMITI e, contemporaneamente, recapito telefonico dei collaboratori:

AMICI DELLE DOLOMITI / DOLOMITENFREUNDE
Municipio 390
A-9640 Kötschach-Mauthen
E-mail: office@dolomitenfreunde.at

Contatto telefonico per motivi inerenti l‘associazione ed il museo:   +43 4715 8513 32
Contatto telefonico per motivi inerenti il campo base ed i collaboratori:  +43 664 87 257 87

Come arrivare:

 

Arrivo con autobus e treno:

Da ovest:

In treno da Bregenz a Innsbruck e attraverso il passo del Brennero, Fortezza, Brunico, Sillian, Lienz fino a Oberdrauburg. Da qui in autobus ed attraverso la Sella  Gailberg fino a Kötschach-Mauthen. Da Kötschach-Mauthen con un altro collegamento in autobus fino alla fermata Plöckenhaus.

 

Da est:

In treno da Vienna via Bruck an der Mur, Klagenfurt a Villach. Da qui con il treno fino ad Hermagor infine con l‘autobus si raggiunge Kötschach-Mauthen. Da Kötschach-Mauthen con un altro collegamento in autobus fino alla fermata Plöckenhaus.

 

Da sud:

In treno da Udine a Villach. Da qui lo stesso come sopra.

Da nord:

Da Salisburgo passando per Bischofshofen e Spittal/Millstätter See fino a Oberdrauburg. Da qui continua come sopra.
I collegamenti autobus nella zona di Kötschach-Mauthen sono disponibili all‘indirizzo:
http://www.mobilbuero.com

 

Arrivo in macchina

Da est/nord:

Da Vienna / Linz prendere l‘autostrada A1 per Salisburgo e proseguire sulla A10 fino all‘uscita Spittal-Millstätter See. Continuare lungo la strada principale B100 per Oberdrauburg e da lì lungo la B110 per Kötschach-Mauthen e proseguire verso il Plöckenpass fino al campo base/Hausalm.

 

Da ovest:

Da Bregenz lungo la A12 per Innsbruck, proseguire lungo la A13 fino al passo del Brennero e sulla A22 via Vipiteno fino all‘uscita di Bressanone. Ora sulla E66 via Brunico, San Candido e Lienz fino a Oberdrauburg, oltre la Sella Gailberg sulla B110 per Kötschach-Mauthen e poi verso il Plöckenpass fino al campo base/Hausalm.

Da sud:

Da Graz o Klagenfurt sulla A2 fino all‘uscita Hermagor e proseguire sulla B111 per Kötschach-Mauthen. Da lì proseguire verso il Plöckenpass fino al campo base/Hausalm.


Letteratura:

Dall‘Ortles all‘Adriatico - La guerra di montagna tra Austria-Ungheria e Italia (in italiano et tedesco)
1a edizione 2018 (ristampa estesa dell‘opera „Schaumann: dall‘Ortles all‘Adriatico – Il fronte sud 1915-1918 nelle immagini“, 1993)
Editore: DOLOMITENFREUNDE e.V. – A-9640 Kötschach-Mauthen
Autori: Prof. Walther Schaumann (†), Gabriele Schaumann (†), Karin Schmid e Peter Kübler.
Testi in tedesco e in italiano • Formato 16,5 × 23,5 cm • Copertina rigida • 232 pagine • 295 foto storiche • 57 foto • 19 schizzi e carte  • 11 facsimili • 4 tavole • EURO 29,00
La guida del museo è disponibile qui.

Kleiner Führer zum Freilichtmuseum des Gebirgskrieges 1915-1917 Plöckenpass (in tedesco)
di Walther Schaumann (†) e Peter Kübler
1a edizione 2017 • Formato 10,5 × 14,8 cm • Opuscolo • 84 pagine • 54 foto prevalentemente storiche • 19 schizzi • 4 facsimili • 3 tavole • Bibliografia • Definizioni • Fonti • Allegati: mappa pieghevole con i settori presenti sul „Kleiner Pal“ nel formato 40,5 x 28,6 cm • EURO 9.90.
La guida è disponibile qui: https://www.dolomitenfreunde.at/shop

 

Cartografia:

Freytag & Berndt WK 223 Alpi Carniche - Valle del Gail - Gitschtal - Nassfeld - Lesachtal - Weissensee - Oberdrautal, cartina escursionistica 1: 50.000
Freytag-Berndt u. Artaria KG •  Brunner Straße 69 • A-1231 Vienna
https://www.freytagberndt.com

KOMPASS mappe escursionistiche Alpi della Gailtal, Alpi Carniche, Oberdrautal
KOMPASS maps GmbH • Karl-Kapferer-Straße 5 • A-6020 Innsbruck
http://www.kompass.de/https://shop.kompass.de/

Carta escursionistica TABACCO 1: 25.000 n. 09 - ALPI CARNICHE, CARNIA CENTRALE: Coglians, Plöckenpass, Polinik, Creta di Timau, Zermula, Sernio, Tersadia, Zoncolan
www.tabaccoeditrice.it