Nelle montagne tra l’Ortles e l’Isonzo la grande guerra del 15 - 18 ha lasciato numerose tracce.

I Dolomitenfreunde/Amici delle Dolomiti, un’associazione senza fine di lucro fondata dal Prof. Walther Schaumann, hanno cominciato già nel lontano 1973 a ripristinare con l’aiuto di numerosi volontari gli ormai dimenticati sentieri di guerra costruiti dai soldati sul fronte alpino tra il 1915 e il 1917. Denominati “Vie della pace”, questi percorsi sono oggi di nuovo percorribili, all’insegna del motto

                                »I sentieri che un tempo dividevano il fronte oggi devono unirci«

 

Crescendo col tempo l’interesse degli escursionisti agli eventi di quel conflitto, nel corso degli anni sono sorti nelle Dolomiti e nelle Alpi Carniche svariati musei all’aperto dedicati alla grande guerra. In tal modo i vecchi campi di battaglia sono divenuti luoghi di incontro.

All’inizio a lavorare assieme al ripristino di quei percorsi furono i nipoti e i pronipoti dei vecchi avversari di quella guerra. Nel frattempo si sono posti al servizio delle “Vie della pace” volontari provenienti da oltre venti paesi.

Durante i loro interventi, questi volontari ricevono vitto e alloggio gratuito e vengono coperti da un’assicurazione antinfortunistica e di responsabilità civile, dovendo provvedere in prima persona solo alle spese di viaggio.

Saremo lieti di dare il benvenuto ad ogni nuovo socio e collaboratore delle nostre iniziative.

A causa delle nuove disposizioni sulla protezione dei dati personali, la vogliamo informare che i dati qui da noi depositati sono coperti dalla massima sicurezza e servono esclusivamente per gli scopi interni dell´Associazione e non verranno in nessun modo forniti a terzi.

Le vostre offerte


Le quote sociali in sè non sono purtroppo sufficenti a sviluppare il nostro programma di lavoro.

Vi preghiamo pertanto di aiutarci  attraverso le vostre offerte.